Zucca di Albenga

La zucca di Albenga, nota anche come trombetta d’Albenga, è una delle principali produzioni della nota località savonese.

La città d’Albenga infatti, rispetto a tante altre località costiere, non ha nel turismo la sua principale fonte di sostentamento. L’agricoltura infatti è molto diffusa e, in tal senso, figurano diversi prodotti tipici di zona che sono esportati un po’ in tutta Italia.

Questa tipologia di verdura ha una diffusione piuttosto ristretta, visto che attualmente viene coltivata solamente in Costa Azzurra, nel savonese e in alcune zone del Piemonte. Risulta a dir poco interessante come l’origine delle trombette non sia particolarmente chiara. L’opinione più probabile vede l’importazione in Liguria di tale pianta da parte dei marinai liguri attraverso delle semenze portate nel vecchio continente. A testimonianza di ciò, ancora oggi esistono varianti di questa pianta coltivate negli stati più meridionali degli USA e in Messico.

Le caratteristiche della zucca di Albenga

La trombetta viene spesso consumata quando è ancora acerba. In questa fase di crescita, la stessa può essere consumata in padella, tagliata a fette sottili. In alternativa, il vegetale può essere consumato come una comune zuppa, quindi come prezioso ingrediente per minestre e zuppe varie. Il sapore di questa particolare variante delle zucchine, ne fa una delle qualità più ricercate e apprezzate, tanto da essere diventata una delle produzioni più importanti della Piana di Albenga.

Altra caratteristica apprezzabile legata a questa pianta è il lungo periodo per cui si può conservare. A patto di mantenerla in condizioni di temperatura e luce ottimali infatti, esse possono conservarsi per lunghi periodi senza appassire o marcire.

Proprietà nutritive

La zucca trombetta di Albenga risulta Buona, longeva è anche salutare. A testimonianza di ciò non vi sono solo i consigli delle nonne, ma anche solide prove scientifiche. Tale alimento ha effetti lassativi e diuretici, oltre a poter vantare sostanze nutritive estremamente utili come:

  • vitamina B2
  • vitamina C
  • ferro
  • calcio
  • fosforo

La coltivazione della zucca trombetta di Albenga

Per questioni climatiche, non è consigliato coltivare questo tipo di pianta al di fuori delle suddette aree. A seconda delle condizioni climatiche infatti, essa non cresce oppure, pur portando frutti, essi non risultano valorizzati a livello di gusto.

La coltivazione di queste piante avviene su reti e pergolati, trattandosi di una pianta rampicante. Il frutto può raggiungere 20-30 centimetri di lunghezza e propone un fiore, anch’esso particolarmente apprezzato in cucina (soprattutto per la realizzazione di frittelle).

Share This