Spotorno: il centro storico e la sua storia

spotorno-turismo

Quando si considera una vacanza a Spotorno, il centro storico è senza ombra di dubbio una delle location da visitare.

Se è vero che le vicine spiagge risultano essere un’attrattiva apprezzata dalla maggior parte dei turisti, sarebbe un errore madornale sottovalutare l’aspetto storico della cittadina costiera. Ciò anche in virtù dei nobili accadimenti che hanno vissuto quei vicoli così affascinanti e pregni di avventure marinaresche.

Così come per altri centri urbani rivieraschi infatti, ci si limita troppo spesso a ritenere la balneazione come unico potenziale di interesse turistico.

Chi si chiede cosa vedere a Spotorno, sotto il punto di vista storico e architettonico, può dunque rimanere sorpreso da quello che può offrire il territorio.

Spotorno e il centro storico: tra carrugi e botteghe

Nell’antichità, Spotorno ha ricoperto un ruolo politico secondario rispetto a potenze come Noli, Genova e Savona. Stretto tra potenze marinare infatti, la cittadina si è ritrovata spesso terra contesa e teatro di duri scontri.

Tutto cambia però se si considera l’importanza del borgo a livello di traffico marittimo e di scambi commerciali. Il porto è infatti stato a lungo crocevia dei rapporti tra mercati nel Mar Tirreno, come abbiamo ampiamente raccontato in questo articolo.

Il centro storico di Spotorno si presenta con una struttura costituita da tanti caruggi, piccole viuzze contorte che si incrociano disorientando i forestieri. Questa caratteristica dei paesi rivieraschi non è dovuta alla mancanza di spazio, bensì a un sistema difensivo molto in uso nei secoli passati.

Per la difesa di un caruggio, bastava un paio di valorosi combattenti e il nemico, seppur numeroso, era costretto ad avanzare singolarmente. Qui, tra le antiche strade spotornesi, si affollavano una volta botteghe che, in buona parte, avevano in qualche modo a che fare con le attività marinare della cittadina.

Attualmente, in realtà poco è cambiato: nonostante qualche ristorante e negozio di concezione più “moderna”, non mancano le attività legate all’artigianato e alla tradizione ligure.

I palazzi antichi e le strutture religiose

Ancora oggi, passeggiando per i vicoli, è possibile apprezzare la presenza di palazzi antichi. Qui, alzando lo sguardo sulle austere case si possono individuare quelle che erano le finestre dell’epoca, sotto forma di bifore e altre decorazioni. Lo stile e la sfarzosità delle stesse dimostrano come mare e navigazione hanno portato una certa ricchezza agli antichi spotornesi.

Passeggiare per il centro storico di Spotorno offre un salto nel tempo, portando il visitatore in quelli che erano gli antichi borghi liguri. Tra i vari edifici, per esempio, spicca la Chiesa Parrocchiale SS. Annunziata.

Questa struttura religiosa si presenta in chiaro stile barocco e sorge in pieno centro vecchio. Le tele prestigiose presenti all’interno, rendono la chiesa parrocchiale apprezzabile dagli appassionati di arte religiosa e non solo.

Molti degli arredi e delle statue vennero donate dai mercanti del tempo per devozione. In altri casi si tratta di donazioni come ex voto per uno scampato naufragio o per dimostrare ai propri concittadini lo status raggiunto e averne un ritorno d’immagine.

Poco importa. Questi preziosi oggetti sono giunti sino a noi per essere apprezzati e goduti nella loro bellezza.

Giugno 18, 2022
L'autore
Facebook
Twitter
LinkedIn
Pocket
WhatsApp
Telegram
Pinterest
Email