Pietra Ligure, cosa vedere in centro e nei suoi dintorni?

Quando si parla di questa località, la prima cosa che viene in mente sono il mare e le spiagge. Ridurre la cittadina di Pietra Ligure a un semplice luogo per la villeggiatura balneare, è decisamente riduttivo.

Il ridente centro, offre innanzi tutto una importante “base operativa” per quanto riguarda la possibilità di visitare gli altri centri della zona. In secondo luogo, come vedremo più approfonditamente in seguito, presenta alcune location piuttosto interessanti da visitare.

Pietra Ligure: cosa vedere in questa città?

Anche chi soggiorna nel territorio pietrese per qualche giorno, tra una nuotata e qualche ora di spiaggia, può fare una passeggiata per visitare il centro. Il tal senso, per esempio, consigliamo una visita al Parco Pubblico Dr. Giacomo Negro.

Questo piccolo angolo di verde è situato giusto dietro a Viale della Repubblica, rappresenta un luogo ideale per portare i propri bambini a divertirsi (soprattutto grazie ai vari giochi in legno). L’area, caratterizzata da una grande presenza di verde, include anche un piccolo chiosco in cui è possibile acquistare cibo e bevande di vario tipo. Presso lo stesso chiosco, le serate estive sono caratterizzate da proiezioni di film, grigliate o sessioni di Karaoke.

Il centro storico di Pietra Ligure

Per chi invece predilige l’architettura, va segnalata la Basilica di San Nicolò, parrocchia di Pietra Ligure. Situata nel cuore del centro storico, si tratta di uno dei principali simboli della cittadina. La costruzione della Basilica avvenne in seguito al presunto miracolo di San Nicola di Bari a seguito di cui Pietra Ligure sarebbe stata liberata dalla peste nel 1525.

I lavori veri e propri però, cominciarono solo nel 1752 e durarono più di 40 anni. La struttura si distingue dalle altre simili, in Italia e non solo, grazie alle sue notevoli dimensioni. La lunghezza interna è infatti di 56 metri mentre la larghezza risulta essere di 27,5 metri. La navata centrale invece raggiunge l’altezza di 25 metri, con il padiglione che supera addirittura i 27.  La chiesa, ancora non terminata del tutto, venne consacrata il 25 novembre del 1791.

Ovviamente poi, il centro storico di Pietra Ligure ha una sua attrattiva speciale. Tra i bar, i locali e le boutique infatti, è possibile fare una passeggiata in un’atmosfera rilassata attraverso i tipici carrugi liguri.

L’entroterra e il Parco Asinolla

L’entroterra pietrese è in grado di offrire anche delle attrattive nel contesto naturalistico. In tal senso, un ottimo esempio è il Parco AsionOlla, che consente di passare una splendida giornata a chiunque ami la natura e gli animali. Facilmente individuabile poco sopra il paese, si tratta di una location che presenta l’opportunità di vivere esperienze outdoor che vanno ben oltre la semplice spiaggia.

Share This