Loano, cosa c’è da vedere? Trattandosi di uno dei centri urbani della riviera di ponente più popolose, le opzioni sono molteplici. Se è vero che essendo un paese rivierasco con vocazione turistica il mare è una grande attrattiva, va anche detto che Loano è un paese interessante sotto diversi punti di vista.

Nei mesi estivi, l’attenzione è calamitata dalla passeggiata, con gli stabilimenti balneari e i numerosi locali d’intrattenimento che vivacizzano le serate loanesi. Eppure, la città di Loano non si limita ad offrire un’esperienza legata esclusivamente al mare.

Loano, cosa vedere? Il mare non è l’unica attrattiva…

Tra gli eventi con cadenza annuale di maggior interesse (per i turisti ma anche per i residenti) vi è CarnevaLöa, il carnevale locale considerato come il più importante della Liguria nonché gemellato con quello di Viareggio. Un appuntamento imperdibile che, solitamente, occupa un intero weekend di febbraio. Non solo: il territorio all’interno del comune offre anche ottime opzioni per quanto riguarda il trekking e l’esplorazione naturalistica, con percorsi che partono proprio da Loano con direzione verso l’entroterra.

Il lungomare di Loano: non solo spiagge

Se il cuore pulsante del paese resta il centro storico, con i tipici caruggi liguri, il lungomare in estate ne diventa una sorta di prolungamento. Il tratto che va dal passaggio a livello che confina con Borghetto Santo Spirito e che termina con la Marina di Loano, è un tratto percorso da migliaia di turisti che possono godere di un’apprezzabile vista mare. Rispetto ad altri comuni dell’area infatti, il lungomare di Loano è sopraelevato rispetto agli stabilimenti balneari. In questo modo le cabine non ostruiscono la vista di chi vi passeggia. Da segnalare anche la presenza del Museo del Mare, un piccolo scorcio sulla storia marinara di Loano e non solo (visitabile gratuitamente).

Oltre ai dehors, nelle sere d’estate e non solo, si svolgono fiere, mercatini e altri tipi di iniziative capaci di catturare l’attenzione sia dei turisti, sia dei residenti. Essendo parallela a Via Roma poi, è possibile svolgere un doppio percorso che si rivela consigliato durante i giorni particolarmente ventosi.

Verso la fine del centro storico poi, va ricordato il Parco del Principe, location utilizzata per concerti ed eventi simili, sia nel periodo estivo sia in quello invernale (teatro da anni di un mercatino natalizio).

Share This