Il Rifugio Pian delle Bosse, un punto di riferimento per gli escursionisti savonesi

Indice

Il Rifugio Pian delle Bosse rappresenta un’attrattiva di grande valore per gli escursionisti savonesi (e non solo).

Si tratta di una costruzione realizzata nel 1978 utilizzando come base un vecchio rudere diroccato, dall’appena costituito Club Alpino Italiano di Loano.

Vista la sua collocazione, tutt’altro che casuale, il rifugio rappresenta un punto di riferimento per una serie di attività incentrate sulle escursioni e su qualunque tipo di attività outdoor. Per esempio, esso costituisce una tappa pressoché obbligatoria per chi intende raggiungere il Monte Carmo (1.389 metri di altezza) o la Rocca dell’Avio (680 metri).

Quest’ultima, un enorme torrione di roccia, rappresenta un luogo particolarmente ambito dagli scalatori. Discorso simile per lo Scoglio del Butto (800 metri) nota anche come la Cresta degli Scoiattoli.

Come arrivare al Rifugio Pian delle Bosse

La posizione del rifugio è tutt’altro che casuale ed è stata attentamente valutata prima della sua costruzione. Essa si trova a circa mezz’ora di camminata dalla più vicina strada carrozzabile. Questa è proveniente da Verzi. Proprio per questo motivo, si tratta di un’attrattiva piuttosto interessante per chi cerca luoghi da visitare a Loano e dintorni.

La location è talmente agevole da raggiungere che spesso è meta di scolaresche che, soprattutto nel periodo primaverile, possono godere dello straordinario panorama e di una totale immersione nella natura circostante.

Per raggiungere il Rifugio Pian delle Bosse in automobile dunque, basta raggiungere la frazione di Verzi e, una volta giunti nel centro abitato, seguire le indicazioni per la location. Dopo qualche chilometro, la strada diventa sterrata e raggiunge un ampio piazzale, nella località Castagnabanca. Qui è possibile posteggiare la macchina e seguire il sentiero con due quadrati rossi. Con una passeggiata di ritmo normale, è possibile raggiungere l’obiettivo in circa 20 minuti.

Come raggiungere il Rifugio Pian delle Bosse

Chi invece è preparato a lunghe camminate e vuole fruire pienamente dell’esperienza, può seguire diverse potenziali vie:

  • Partendo da Loano/Verzi – in frazione Borgarino si lascia la parrocchia a destra e seguendo il già citato segnavia due quadrati rossi si arriva al piazzale di Castagnabanca per poi proseguire fino al rifugio come già illustrato;
  • Da Pietra Ligure sino a Ranzi, prendendo come punto di riferimento il segnavia croce rossa, seguendo lo stesso fino a quando non se ne incontra un altro con un triangolo rovesciato. QUesto va seguito fino alla Chiesa di San Martino ed al Monumento degli Alpini ai Caduti, poi si imbocca il sentiero a sinistra di collegamento al rifugio;
  • Da Bardineto, località Geirolo, si imbocca la strada a destra per il Giogo di Giustenice dove, se si è in automobile, è possibile parcheggiare e seguendo il sentiero segnato dal triangolo rovesciato.

Cosa offre il rifugio

La posizione del rifugio permette allo stesso di essere considerato anche un’ottimo punto di ristoro per gli escursionisti, sia che si tratti di persone esperte, che vogliono prendere fiato prima di proseguire il loro tragitto, si chi vede questo luogo come punto d’arrivo.

Nello specifico, il C.A.I. di Loano offre la possibilità di pernottare al suo interno. Per quanto riguarda la possibilità semplicemente di dormire nel Rifugio Pian delle Bosse, una soluzione di emergenza costa 6 euro (3 euro per i soci), mentre per quanto riguarda un materasso con coperte il prezzo è di 14 euro (7 per i soci).

Per quanto riguarda la consumazione di pasti, il listino prezzi è il seguente:

  • pastasciutta o minestra di verdure 6 euro (4,5 euro per i soci);
  • mezza pensione 39 euro (32 euro per i soci);
  • colazione completa 5 euro;
  • pranzo completo 20 euro.

Sono disponibili anche te al limone o acqua minerale/gassata. Il consumo di un pranzo in autonomia fruendo di un tavolo per il pranzo/cena prevede un costo pari a 3 euro.

Nota bene: i soci di età inferiore ai 18 anni possono avere diritto a ulteriori sconti. Il rifugio mette a disposizione degli escursionisti ben 40 posti letto oltre a servizi igienici esterni ed al piano, doccia calda, elettricità a 24 e 220 volts.

Per informazioni più dettagliate e per prenotare le proprie visite, consigliamo di visitare il sito ufficiale C.A.I. Loano. Qui infatti, non è solamente possibile individuare informazioni riguardo l’ospitalità, ma anche tutti i percorsi che possono essere intrapresi una volta raggiunto il rifugio.

Febbraio 17, 2021
Riguardo l'autore
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pocket
Pocket
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on pinterest
Pinterest
Share on email
Email