Il Meteo del mar Ligure è molto importante soprattutto per chi lavora in mare. Pur essendo un mare relativamente tranquillo, soprattutto se paragonato con gli oceani, per sua stessa natura è imprevedibile e mutevole.

Il tratto di mare conosciuto con questo nome, ha i confini delimitati da una linea immaginaria che collega Punta di Revellata (a ovest di Calvi, nella Corsica settentrionale) con Capo Ferrato (situato ad est di Nizza). Il limite sud-orientale invece, è delimitato rispetto al mar Tirreno da Capo Orso e il promontorio di Piombino. Le caratteristiche di questo mare sono le dimensioni piuttosto contenute a dispetto di profondità di tutto rispetto. In tal senso, a nord-ovest della Corsica, vi è il punto di massima profondità (2.850 metri).

Per quanto riguarda le coste che si affacciano sul mar Ligure, è bene ricordare le tante città di mare presenti in uno spazio che va dalla Versilia sino alla riviera di Ponente come:

  • Piombino
  • Livorno
  • Carrara
  • La Spezia
  • Genova
  • Savona
  • Imperia
  • Sanremo

Per quanto riguarda le isole, se si esclude l’isola d’Elba e l’isola Gallinara o l’isola di Bergeggi, all’interno del mar Ligure non ve ne sono di particolarmente degne di nota.

Il meteo del mar Ligure: un’area marina poca estesa ma molto profonda

Il meteo del mar Ligure è difficile da inquadrare. A dispetto delle dimensioni infatti, esso è soggetto a diverse tipologie di venti e correnti che rendono difficile definirne con precisione i comportamenti. Naturalmente è possibili consultare i bollettini meteo che, con un certo margine di tempo, possono riuscire a prevedere i comportamenti dei venti e delle acque.

Anche i più esperti navigatori e marinai infatti, non possono fare a meno delle previsioni meteorologiche prima di mettersi in viaggio. Il mare infatti, anche se ristretto e poco esteso come quello ligure, rimane estremamente pericoloso.

Share This