I parchi avventura della Liguria sono una stimolante alternativa alle solite scelte legate a un momento di svago, oltre che di relax. La regione ligure, infatti, riceve flussi continui di turisti italiani e stranieri per riuscire a staccare la spina dalla solita routine quotidiana. E tra mare, movida, attività di vario genere, visite ed escursioni, spunta quindi una proposta capace di incentivare la fruizione di un’esperienza a tutto tondo. Una soluzione accattivante, da intraprendere con consapevolezza.

Per chi è a digiuno di iniziative del genere, va detto che una struttura tipo può ospitare ponti tibetani, lanci in carrucola e passaggi sospesi. Un insieme di opzioni attraenti, tese soprattutto a incalzare la giusta dose di adrenalina affinché nessuno resti deluso. In più, la varietà di determinati impianti intrattiene grandi e piccini delineando, così, uno spunto da cogliere al volo per trascorrere dei pomeriggi indimenticabili.

Genova e i suoi parchi avventura

Andando ad approfondire il numero e la disposizione dei parchi avventura della Liguria, ci si accorge della loro cospicua presenza nei dintorni di Genova. La Maliarda, situata nel comune di Rossiglione, vanta un novero di attrezzature eco-compatibili sottolineando una notevole attitudine per il rispetto dell’ambiente. A Borzonasca, poi, si può incrociare il Parco Avventura Indian Forest, il cui nome dà spazio alla fantasia e alla creatività. Insomma, il luogo ideale per emozionarsi mettendosi comodamente alla prova attraverso i suoi 1500 metri di percorso divisi tra sette piste.

Per quanto riguarda, invece, i parchi di Genova Pegli e Genova Righi, le possibilità complessive a disposizione dell’utenza sono pressoché infinite. Così come il Parco di Val Vara, vicino al mare di Sestri Levante e delle Cinque Terre. Un impianto a regola d’arte che con la sua fantastica teleferica regalerà ad adulti e bambini una giornata appassionante a contatto con la natura. Un’opportunità più unica che rara per divertirsi senza sosta.

Bardiland: piste sospese e iniziative eco-sostenibili

Un altro parco avventura della Liguria è a Savona, per la precisione a Bardineto. Bardiland gode di una posizione immersa in una meravigliosa area boschiva a pochi passi dal mare. Con passerelle, ponti e carrucole completamente a norma, le attività previste consentono di vivere al meglio lo svago in questione. I percorsi, selezionabili per difficoltà e tipologia, sono adatti a tutti; bambini, adulti, gruppi scolastici, associazioni e famiglie possono testare il proprio coraggio e affinare la propria forma fisica.

Il quadro presentato è davvero niente male. E la sua agevole accessibilità è un ulteriore punto di forza per provare e riprovare (con entusiasmo) ogni scelta consentita. D’altro canto avere un numero così vasto di occasioni non può che innalzare le aspettative e il relativo beneficio che da esse vengono tratte. In particolar modo durante la stagione estiva, frangente ideale per sensazioni indelebili.

Bardineto-Bardiland

Alassio: un parco avventura da vivere a piedi o in mountain bike

Restando comunque a Savona, occorre parlare anche del Solleone, uno splendido parco avventura della Liguria per bambini e adulti presente a Alassio. Questo meraviglioso complesso ha come sfondo la favolosa Baia del Sole, la quale gli dà un tocco di atmosfera naturalistica che non guasta affatto. Il parco presenta tre percorsi specifici dislocati tra gli alberi e suddivisi a seconda delle competenze personali.

Il tracciato verde, per esempio, è riservato ai bambini con almeno 5 anni e non più alti di 110 centimetri; il percorso blu favorisce buona parte degli esploratori di turno con un grado di difficoltà intermedio; quello rosso, invece, è destinato agli esperti, a coloro i quali non temono di confrontarsi con il brivido di qualsivoglia peripezia.
Il parco Solleone permette, inoltre, di spostarsi in mountain bike tra pini marittimi e uliveti secolari, rientranti nella vegetazione tipica della riviera ligure. E non mancano nemmeno iniziative di qualunque specie, il cui scopo è intrattenere e appassionare ogni fascia di visitatori.

Come raggiungere l’impianto Solleone

Raggiungere il parco avventura ligure collocato a Alassio è molto agevole. Una volta sull’autostrada A10-Genova-Ventimiglia, bisogna imboccare l’uscita Albenga che conduce, per l’appunto, a Alassio.

Dopodiché, è necessario seguire l’apposita cartellonistica per giungere, in men che non si dica, all’entrata dell’impianto savonese. Un canale d’arrivo pratico per chiunque, definito con criterio al fine di favorire in maniera crescente la presenza dei visitatori. Poiché la valorizzazione unificata delle componenti del settore turistico di quella zona – senza escludere, ovviamente, le altre – è il miglior viatico per un benessere generalizzato. E a lungo andare, tutto ciò non può che portare a nuove ed entusiasmanti idee.

Share This