Celle Ligure

  • Abitanti: 5 088 (dati aggiornati 30-6-2019) fonte: Wikipedia
  • Altitudine: 4 metri s.l.m.
  • Comuni limitrofi: Albisola Superiore, Stella e Varazze
  • CAP: 17015
  • Nome abitanti: cellesi o cellaschi
  • Santo patrono: san Michele Arcangelo (festeggiato il 29 settembre)

Situato sulla costa della Riviera delle Palme, Celle Ligure è un comune della provincia di Savona dotato di innumerevoli particolarità. Peculiarità che ruotano intorno alla sua anima territoriale bifronte, cuore pulsante di attività e punti di interesse di carattere storico, turistico e tipicamente balneare. Sorgendo, infatti, all’interno di un’insenatura tra Punta dell’Olmo e Punta della Madonnetta, il rilievo collinare della cittadina fornisce una varietà di intenti pressoché unica; e poiché l’abitato beneficia di questa conformazione urbanistica attingendo dalle zone in cui è dislocato, i vantaggi da trarne aumentano a dismisura soddisfacendo ogni esigenza.

Levante e ponente, quindi, in un connubio attraente e tutto da scoprire. Con il centro storico, nucleo preponderante distribuito lungo il corso – per gran parte coperto – del torrente Ghiare, in grado di offrire uno scenario affascinante. E tra costruzioni di rilievo culturale, case a schiera color pastello e tanto altro, il borgo incanta scolpendo ricordi e memorie difficili da dimenticare.

Celle Ligure e il suo turismo variegato

Girando per i carruggi di Celle Ligure, balza subito all’occhio la copiosa disposizione di dimore ed edifici da apprezzare con rispetto e devozione. Palazzo Ferri (l’attuale municipio) e la Chiesa di Nostra Signora della Consolazione sono solo alcuni dei siti da ammirare in tutto il loro splendore. E alle spalle del Convento, c’è persino un tratto dell’antica via di comunicazione che conduce ai centri limitrofi divenuta, oggi, una splendida passeggiata panoramica.
In merito poi al litorale lì presente, ombrelloni, sabbia, rocce e pini marittimi accompagnano fino ai Piani delle Celle, luogo di profonda distensione.

Insomma, la ricetta perfetta per grandi e piccini che necessitano di svagarsi grazie anche alle meraviglie architettoniche al servizio della valorizzazione di quell’area. Entrando nella Chiesa Parrocchiale di San Michele con l’Oratorio dei Disciplinati, si può per esempio osservare la superlativa estetica delle sculture del Maragliano. L’Arcangelo Michele e Nostra Signora del Rosario lasciano semplicemente esterrefatti per via di una lavorazione impareggiabile; un fattore di elevata importanza artistica che apre, tra l’altro, ad una platea di opere d’arte sensazionali come gli affreschi di Paolo Gerolamo Brusco.

Frazioni tra le più belle della Liguria

Ma il turismo di Celle Ligure non si ferma, di certo, alla sua zona principale. Anzi, andando da una frazione all’altra, risulta altamente imperdibile soffermarsi sulle bellezze che – direttamente o indirettamente – vengono proposte. Su tutte Pecorile, celebre per aver dato i natali a Francesco della Rovere, eletto nel 1471 come papa Sisto IV. La casa natale e la Cappella di San Isidoro fanno, quindi, il paio con la chiesetta dei S.S. Apostoli Giacomo e Filippo di Cassisi. Oppure, con la cappella di San Giovanni Battista di Costa dei Mordeglia, famosa anche per il suo clima incredibilmente salubre.

Un corollario da non sottovalutare, soprattutto quando si è alla ricerca di una soluzione capace di divertire e di arricchire il proprio background personale. Questo e oltre, perciò, per una cittadina della Liguria da vivere intensamente e, perché no, da condividere. Poiché la socialità, anche in un ambito del genere, può fare la differenza ed implementare la conoscenza soggettiva di chiunque.

Articolo a cura di Giorgio Longobardi.

 

Share This