Bergeggi: cosa vedere nella cittadina del savonese?

Indice

Quando si parla di Bergeggi e di cosa vedere all’interno del suo territorio, o nelle immediate vicinanze, non vi è che l’imbarazzo della scelta.

Nonostante si tratti di un centro urbano alquanto piccolo, con poco più di un migliaio di abitanti, possiamo considerarlo una tra le mete turistiche più interessanti dell’intera provincia.

Se le spiagge di Bergeggi sono ben note anche oltre i confini regionali, il comune e le zone circostanti offrono un’ampia scelta per chiunque si trovi a soggiornare nel suo territorio o nelle immediate vicinanze.

Per chi vuole vivere un’esperienza indimenticabile inoltre, vi è la possibilità di cimentarsi in attività come il parapendio, come avviene abitualmente alle spalle del piccolo borgo, presso il Monte Sant’Elena.

Bergeggi, cosa vedere? Mare, natura e storia

Quando si nomina questa splendida località, è quasi impossibile non pensare immediatamente all’Isola di Bergeggi. Si tratta di un cono di roccia calcarea alta circa 60 metri che ne dista circa 260 dalla costa.

Al di là del lato estetico, questo piccolo scoglio è in realtà molto importante a livello naturalistico. A testimonianza di ciò, dal 2007 l’isola è stata dichiarata area marina protetta, grazie alla rarità della flora e della fauna presenti nella zona. I fondali marini di quest’area infatti, vengono considerati tra i più belli d’Italia.

Meno famosa, ma non per questo meno interessante, è la Grotta Marina di Bergeggi, situata tra la Torre del Mare e il centro abitato. Stiamo parlando di una cavità carsica risalente a circa 200 milioni di anni fa.

Essa, oltre a costituire una location estremamente importante a livello naturalistico, ha una valenza particolare anche in ottica archeologica. La grotta infatti, era particolarmente frequentata dall’uomo già in epoca neolitica, come testimoniato da diversi reperti paleontologici.

Edifici storici di Bergeggi

Il centro storico di Bergeggi è anch’esso fonte di interesse per i turisti. Si tratta infatti di un tipico borgo ligure, che ospita alcune costruzioni con una valenza storica consistente.

Senza ombra di dubbio, ad attirare particolarmente l’attenzione è la Chiesa di San Martino. Questo luogo di culto fu edificato nel 1709, sulle rovine di una precedente chiesa. Durante la sua esistenza, ha visto più modifiche strutturali.

La costruzione presenta una navata absidata, con volte a botte. Al suo interno sono inserite sei cappelle e un pavimento in marmo e ardesia, nota pietra scura anche detta pietra di Lavagna dal luogo ligure dove si estrae. Ciò che rende, sotto il punto di vista artistico, la Chiesa di San Martino così interessante, sono soprattutto le opere al suo interno. Si parla, infatti, di dipinti settecenteschi di grande valore, oltre a sculture e a un prezioso organo del XIX secolo.

Infine, merita una citazione anche Forte di Sant’Elena, costruito nel 1915 sulla sommità dell’omonimo monte. Ad appena 6 anni dalla sua costruzione, la fortificazione fu teatro di una esplosione che costò la vita a 250 persone.

 

Visitare Bergeggi e dintorni

Se Bergeggi è una località di mare con una vocazione turistica del tutto naturale, non va comunque dimenticato che la sua posizione è strategica per poter esplorare la costa savonese. Basti pensare ai pochissimi chilometri che, di fatto, la separano proprio da Savona.

Nel capoluogo di provincia è possibile ammirare, per esempio, un gran numero di musei che caratterizzano la città. La provincia, nel suo complesso, offre comunque a distanza di poche decine di chilometri altre attrattive interessanti come le celebri Grotte di Toirano, il parco acquatico Le Caravelle e tante altre location.

Anche se nel periodo estivo può essere difficile muoversi in auto, a causa del traffico e della carenza di parcheggi, Bergeggi è un ottimo punto di partenza per esplorare gli innumerevoli luoghi di interesse che caratterizzano la costa.

Isola di Bergeggi

Come arrivare a Bergeggi

Per raggiungere Bergeggi è possibile adottare diverse soluzioni.

La linea TPL 40 offre bus che collegano quotidianamente Finale Ligure a Savona, con fermate disponibili anche sul territorio bergeggino. L’alternativa è costituita dai numerosi treni regionali che collegano il capoluogo della provincia con Savona-Genova-Ventimiglia.

Se si vuol utilizzare la linea ferroviaria per spostamenti sulla costa è necessario recarsi presso le stazioni più vicine che sono situate a Spotorno e Savona. Per accedervi sarà necessaria una bella camminata a piedi ( non molto indicata nelle ore centrali delle giornate estive) o servirsi più semplicemente del bus per questa tratta di circa 4 chilometri.

Maggio 27, 2021
Riguardo l'autore
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pocket
Pocket
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on pinterest
Pinterest
Share on email
Email